Blog

Little Witch Academia: cortometraggio parodia giapponese

Ho trovato questo cortometraggio (meno di mezz’ora) su Netflix che, proprio perché dura pochissimo, merita una chance anche da parti di chi non è troppo interessato agli anime (come lo è il sottoscritto). Si intitola Little Witch Academia.

Che cosa è? È la storia di una questa bambina, che durante i primi minuti del cortometraggio rimane incantata dai trucchi di una maga (strega) durante uno spettacolo di magia. Nonostante non abbia parenti maghi (o streghe) finisce comunque a studiare in questo castello dove si studia, ovviamente, la magia. Non ti ricorda niente?

Che cosa è? La parodia di Harry Potter alla giapponese. Formato anime. A cartoni, insomma. La protagonista è imbranata e combina soprattutto guai. Ha due amici, proprio come Harry, ma entrambe donne. In realtà tutta l’accademia di Little Witch Academia è aperta solo alle donne, da lì escono solo streghe. Per non fare alcun torto alla Rowling c’è anche l’antagonista che sembra Malfoy, accompagnata da altre due sue galoppine. Si parla anche di pietre filosofali e di scope volanti. La protagonista ovviamente non sa andare sulla scopa, così alla prima lezione da bella mostra di sé cadendo con stile.

Il trio deve riuscire a far colpo sui professori e si imbarca in un’avventura nei sotterranei della scuola, ma come è giusto che sia finiscono con il risvegliare una creatura antica, potente e malvagia. Tocca a Harry Potter, voglio dire, a Akko Kagari (che è la protagonista di Little Witch Academia) riportare ordine nel casino che lei stessa ha provocato. Fortunatamente si scopre che è una sorta di prescelta e, grazie alla bacchetta magica della sua eroina (Le sette stelle, non pensavo potessero risplendere di nuovo! cit.), salva tutti, scuola compresa e si può tornare al motto iniziale: ricordatevi sempre che la vera magia è credere in se stessi.

Quindi si, Little Wtich Academia è una divertente parodia di Harry Potter. E a quanto pare ne hanno fatto anche un seguito.

 

Lawrence d'OrobiaLittle Witch Academia: cortometraggio parodia giapponese

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.